Facebook Crocera Stadium

Crocera Stadium Genova

10 anni di passione

PALLANUOTO A2 SAMPIERDARENA, SCONFITTA MA LA STRADA È QUELLA GIUSTA, LAVAGNA 11 – CROCERA STADIUM 8

Posted on dicembre 7, 2018 by - Agonismo

Pinterest

PALLANUOTO A2 SAMPIERDARENA, SCONFITTA MA LA STRADA È QUELLA GIUSTA, LAVAGNA 90 11 – CROCERA STADIUM 8.

 

In questo anticipo di campionato i nostri ragazzi vedono sfumare la possibilità di portare a casa tre punti durante l’ultimo periodo di gioco in una partita combattuta goal dopo goal. Partita giocata bene dai nostri crociati, aiutati da un Graffigna in grande spolvero che subisce goal solo in casi estremamente fortuiti e semplici da realizzare a causa di alcune disattenzioni difensiva.

Un inizio molto cauto quello tra le due squadre rivali, entrambe le compagini giocano un pressing totale. Poche le azioni salienti durante il primo periodo, sia la Crocera Stadium di Sapierdarena che il Lavagna 90 vanno a segno durante la fase di superiorità numerica, per la squadra di casa  insacca Pedroni e per i nostri rosso blu Fulcheris L.

( I parziale: Lavagna 90 1 – Crocera Stadium 1 )

Totalmente diverso si manifesta il secondo tempo, un aumento di intensità e di ritmo portano le squadre a essere più presenti nella fase offensiva assediando in egual modo le rispettive porte. Il team di levante conduce tutto il secondo quarto sul più uno/due sui nostri ragazzi i quali non mollano e inseguono, per tutto il periodo, il pareggio. Nei primi minuti la percentuale in superiorità numerica, per tutte e due le compagini, risulta ottimane, purtroppo vengono concesse alcune ripartenze al Lavagna che sotto porta non perdona e riesce ad andare a segno grazie a due rimpalli fortunati. Unica nota negativa l’espulsione definitiva del nostro mancino Ferrari Daniele direttamente dalla panchina, solo perché parlava dando consigli, durante una fase di inferiorità numerica, alla squadra.

( II parziale: Lavagna 90 4 – Crocera Stadium 4 )

Durante il terzo periodo la stanchezza sembra essere protagonista, entrambe le compagini non eseguono lo schema del pressing ma decidono di intervenire con il raddoppio sul centro  concedendo alcuni tiri da fuori il perimetro. Graffigna neutralizza con tranquillità i tiri degli ex compagni lavagnesi che vanno a tabellino solo con due disattenzioni difensive durante il passaggio da pressing a zona, concedendo prima il tiro da posizione sei e poi da posizione cinque. I goal della squadra di Sampierdarena invece vengono guadagnati dal buon Pedrini che con un tiro allo scadere dei trenta secondi di azione sorprende Agostini e da Manzone durante la fase una fase di superiorità numerica.

( III parziale: Lavagna 90 2 – Crocera Stadium 2 )

La partita rimane equilibrata fino alla fine del terzo periodo, al suono della sirena dell’ultimo quarto la squadra di casa subisce subito due pericolosi goal che smorzano un po’ gli animi, il primo in inferiorità numerica e il secondo con un goal dal centro. La Crocera Stadium stringe i denti e dopo il time-out chiesto dal nostro tecnico Campanini riesce a riportarsi in scia dei padroni di casa con Manzone. L’assenza del nostro mancino si fa sentire, alcuni errori banali in fase difensiva mettono a nudo la nostra squadra che negli ultimi istanti di gioco incassa altri due goal a uomini pari dal centro, quest’ultimi saranno quelli che definiranno l’esito dell’incontro.

( IV parziale: Lavagna 90 4 – Crocera Stadium 1 )

LAVAGNA 90 DIMEGLIO: Agostini, Villa, Luce 2, Pedroni M. 1, Pedroni L. 1, Bianchetti, Cotella, Gabutti, Cotella 1, Cimarosti, Menicocci 4, Magistrini, Casazza 2. All. Martini

CROCERA STADIUM: Graffigna, Pedrini 1, Giordano, Chirico, Congiu, Figini, Ferrari 1, Tamburini , Fulcheris 3 L., Dellepiane, Bavassano, Manzone 3, Fulcheris A.1. All. Campanini

Arbitri: Ferrari e Iacovelli
Espulso per proteste Ferrari (C) nel secondo tempo. Nessun uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Lavagna 90 3/4; Crocera Stadium 4/9.

Una partita ben condotta pur non avendo a disposizione per quasi tre quarti uno dei sette giocatori fondamentali per la Crocera Stadium. La squadra però riesce a sopperire alla mancanza ed a rimanere in partita per tutto il resto dei tre i tempi rimanenti, il crollo mentale alla fine non aiuta i nostri ragazzi a emergere ed a ribaltare il risultato. Comunque bravi ragazzi, oggi avete dimostrato che si può tornare ad essere grandi, l’importante è fare le cose con criterio ed organizzazione, abbiamo concesso goal fondamentali ai nostri avversari solamente per colpa di errori banali commessi in fase difensiva ma una volta limato questo aspetto potremmo ritornare ad assaggiare la vittoria e se continueremo così presto arriverà e poche saranno le partite che si perderanno d’ora in poi!

 

Luca Davite